Efficienza energetica automatizzata

Vivere con responsabilità ambientale sta diventando sempre di più uno standard residenziale. Non c’è nuovo apparecchio o sistema che non sia improntato alla massima efficienza energetica. E, nel caso ideale, l’energia necessaria è rinnovabile. Ecco perché ormai da anni gli impianti solari non sono più una rarità, ma stanno assumendo un posto chiave nelle moderne abitazioni. Altrettanto sta accadendo con l’automazione degli edifici. Assieme costituiscono una squadra imbattibile.

Plus valore con la domotica

Il concetto di automazione degli edifici è già oggi sinonimo di casa moderna. E con ragione – affermano gli specialisti elettrici – perché un sistema del genere offre tutta una serie di vantaggi: la domotica garantisce comodità e può far risparmiare energia, e quindi soldi, grazie a funzioni programmabili in modo intelligente.

Tecnologia complessa, comandi semplici

Il principio di un sistema del genere è facile da spiegare: le impostazioni quotidiane vengono automatizzate e «comunicano» tra loro attraverso una rete cablata oppure via onde radio. Lo specialista elettrico è in grado di giudicare quale sia il sistema più appropriato per le esigenze del padrone di casa. Ad esempio, per la versione cablata bisogna integrare i tubi necessari nei piani tecnici piuttosto in anticipo. Inoltre, dovrebbero essere previsti sufficienti tubi di riserva in vista di un’espansione modulare. Così facendo, un successivo ampliamento dell’automazione domotica si potrebbe realizzare con grande facilità. Per le installazioni posteriori è particolarmente adatto un sistema a comando radio. Attraverso l’adeguato inserimento nel processo di automazione si può, ad esempio, regolare la temperatura: se a casa non c’è nessuno per un lungo periodo, come durante le vacanze, il riscaldamento può essere spento semplicemente con lo sfioramento di un polpastrello. E prima di tornare a casa, si può riattivarlo all’intensità desiderata. Il tutto via smartpone o tablet, ovunque ci si trovi e a qualsiasi ora.

Il sistema domotico pensa

Questa tecnologia intelligente riconosce la temperatura e le condizioni meteo e reagisce ai cambiamenti. Se la temperatura esterna supera un determinato valore, i dispositivi che fanno ombra si chiudono, proteggendo l’interno della casa dal surriscaldamento e facendo risparmiare energia per raffreddarla. Al contrario, tramite l’uso intelligente delle tapparelle durante le giornate fredde, si conserva il calore all’interno. La regolazione automatica della temperatura assicura un’atmosfera accogliente e una sensazione piacevole.

A proposito di bella sensazione

Un’illuminazione equilibrata fornisce un contributo consistente al piacere di stare in casa. Lo specialista elettrico sa come dosare in modo ottimale le fonti di luce dirette e indirette e vi aiuta a trovare il miglior progetto d’illuminazione tagliato su misura. Così, tramite una tastiera si potranno impostare e modificare molto facilmente alcuni scenari luminosi predefiniti.

La presenza è la miglior difesa

La luce è vita. Oltre a questo aspetto legato al benessere, la luce soddisfa anche un bisogno molto concreto, ovvero: la sicurezza. Infatti, di solito dove c’è luce c’è anche gente: una situazione che scoraggia i ladri. Questo principio viene fatto proprio dalla simulazione di presenza integrata nella domotica: le lampade si accendono e si spengono da sole, le tapparelle si abbassano e si rialzano. I sistemi particolarmente intelligenti registrano addirittura le abitudini dei residenti e le riproducono in loro assenza. I padroni di casa possono quindi godersi le vacanze in tutta serenità.

L’automazione degli edifici non si fa soltanto carico delle funzioni tecniche, ma sa anche far di conto.  A seconda dell’impostazione, il consumo di elettricità, acqua e gas viene verificato e memorizzato. Ciò permette un impiego ottimale dell’energia. Tuttavia, il grado d’intelligenza di un’automazione dipende dalla sua programmazione. Solo il professionista sa come sfruttare fino in fondo tutte le capacità di questa tecnologia intelligente.

Simbiosi tra tecnica e ambiente

Tramite un allacciamento agli impianti fotovoltaici di casa si può accrescere ulteriormente l’efficienza energetica. Tali impianti offrono un grande potenziale per un uso dell’elettricità ancora più efficiente. Il sistema intelligente confronta costantemente l’energia prodotta con quella consumata, accendendo o spegnendo gli apparecchi di conseguenza.

Consulenza lungimirante e mirata alle esigenze

Più grandi sono le possibilità tecniche, più importante diventa la consulenza da parte dello specialista. Oltre alle competenze tecniche, egli elabora un progetto ritagliato su misura del cliente, ponendogli delle domande mirate. In definitiva non si tratta unicamente di soddisfare i bisogni del momento, ma anche di trovare il sistema più flessibile possibile, che permetta di procedere senza problemi a cambiamenti ed espansioni. E così la tecnologia scelta oggi sarà la gioia di domani.

  • «Un sistema di monitoraggio deve adattarsi al proprietario»:  lo specialista sintonizza sull’utente il dispositivo di controllo.
    «Un sistema di monitoraggio deve adattarsi al proprietario»: lo specialista sintonizza sull’utente il dispositivo di controllo.
Chiudi l’articolo
14. maggio 2016
Potrebbe interessarti anche questo articolo