Sistemi di sorveglianza per una bella sensazione

Monitoraggio del fotovoltaico: tutti i dati a colpo d’occhio

Il mercato offre un’ampia gamma di sistemi di sorveglianza di differente complessità e prezzo. La base è costituita dai cosiddetti Data logger, dispositivi che tramite interfaccia registrano in permanenza i dati e li memorizzano in un apposito supporto. I rendimenti così rilevati possono essere valutati e messi a confronto per varie settimane o mesi o addirittura per anni.

In linea di massima si possono distinguere due varianti: nella prima, un padrone di casa che ha una certa affinità con la tecnologia può monitorare da sé il proprio impianto e analizzare l’insorgere di eventuali errori mediante un apposito protocollo. Questo tipo di sorveglianza non sostituisce il servizio dello specialista: infatti, se sorge un problema tecnico bisogna in ogni caso coinvolgere un professionista. Il proprietario che desidera evitare queste mansioni sceglie la seconda opzione: stipula un contratto di manutenzione con gli specialisti. Le notifiche di errore vengono inviate direttamente allo specialista elettrico, il quale interviene sul posto in caso di necessità. Nonostante questo «pacchetto scacciapensieri», il padrone di casa non molla le redini del comando e può accedere in qualsiasi momento ai dati di produzione e alle informazioni del sistema.

Applicazione per un controllo a distanza

Tramite un’App, il proprietario può verificare anche quando si trova lontano da casa il coefficiente di rendimento, il consumo di corrente giornaliero e il tempo di funzionamento totale. Volendo, il programma può addirittura indicare le previsioni del tempo nei prossimi giorni e il contributo ambientale. In questo modo, i vantaggi ecologici sono visibili «nero su bianco».

L’importante è che il sistema di monitoraggio sia adeguato all’impianto e al proprietario. Questo tema rappresenta perciò una parte fondamentale della consulenza. Infatti, solo tramite un modello impostato in modo ottimale si può raggiungere la prestazione massima a favore del proprietario.

La manutenzione regolare è pagante

Anche il miglior sistema di monitoraggio funziona bene a patto che venga sottoposto a manutenzione. Specie se della sorveglianza si occupa personalmente il proprietario, diventa importante una verifica regolare di tutte le funzioni di monitoraggio dell’impianto FV. Il controllo da parte dell’elettricista qualificato garantisce il funzionamento regolare e massimizza il rendimento. A tutto vantaggio sia del proprietario dell’installazione sia dell’ambiente.

Chiudi l’articolo
11. maggio 2016
Potrebbe interessarti anche questo articolo